Prof. Franco Corno

 

Diverticolosi e diverticolite

La diverticolosi e la diverticolite sono quadri della cosiddetta malattia diverticolare. [Per Malattia Diverticolare si intende la presenza di estroflessioni della parete del colon.] La malattia diverticolare può essere inquadrata in base alla presenza o meno di complicazioni:

MALATTIA DIVERTICOLARE NON COMPLICATA
- Malattia diverticolare asintomatica (diverticolosi):
è di riscontro occasionale durante l'esecuzione di esami radiologici od endoscopici. E' una condizione molto frequente e si ritiene che, oltre i 60 anni, circa la metà della popolazione ne sia colpita. E' localizzata in oltre 2/3 dei casi al sigma, ma può interessare qualunque segmento colico, e talora è diffusa. Nella maggior parte dei casi asintomatica, talvolta può causare una sintomatologia simile a quella della sindrome del colon irritabile, con dolori al quadrante inferiore sinistro, alterazioni dell'alvo, meteorismo, flatulenza.
- Diverticolite:
dolore di intensità variabile, localizzato al quadrante inferiore sinistro e/o all'epigastrio, accompagnato da alterazioni dell'alvo (diarrea o stipsi), febbre, aumento dei globuli bianchi, disturbi urinari.

MALATTIA DIVERTICOLARE COMPLICATA
Quadro clinico diverso a seconda del tipo di complicanza. Ad esempio, in caso di perforazione intestinale il paziente avverte dolore improvviso, acuto, violento, localizzato inizialmente al quadrante inferiore sinistro, accompagnato da chiusura dell'alvo, febbre e aumento dei globuli bianchi.
Si possono osservare i seguenti quadri acuti:
- perforazione
- emorragia
- occlusione
- stenosi
- fistole

DIAGNOSI
- visita coloproctologica: anamnesi, esame obiettivo
- esami strumentali: RX addome diretta, RX clisma opaco a doppio contrasto, colonscopia, ecotomografia, TC

TERAPIA
Dietetica:
alimentazione ricca di fibre (cibi integrali, frutta, verdura e crusca), con eventuale aggiunta di integratori (metilcellulosa, mucillagini, ecc.)
Medica: Infusione di liquidi; antibiotici; antispastici e analgesici al bisogno
Chirurgica:
l'intervento chirurgico in elezione consiste in una resezione del tratto interessato dai diverticoli. Nella diverticolite complicata:
- drenaggio transcutaneo TC-guidato se visualizzata una raccolta ascessuale - resezione immediata + anastomosi (ed eventuale colostomia prossimale) - resezione + colostomia prossimale e chiusura del moncone distale (intervento di Hartmann) con chiusura della stomia dopo 4-6 mesi.
Sia l'intervento chirurgico in elezione che l'intervento in caso di diverticolite complicata possono essere eseguiti con approccio laparoscopico.

ALLISIO DESIGN
News
Visualizza tutte le news
 
Job
Diagnosi e tarapie delle malattie anorettali
CARCINOMA ANALE
COCCIGODINIA e ANISMO
CONDILOMATOSI ANALE
CRIPTITE
DIVERTICOLOSI e DIVERTICOLITE
EMORROIDI
FISTOLE e ASCESSI
INCONTINENZA ANALE
MORBO DI CROHN
NEOPLASIE COLORETTALI
PROLASSO RETTALE
RAGADE
RETTOCELE
RETTOCOLITE ULCEROSA
STIPSI
STOMATERAPIA
 
Teaching
Corsi di insegnamento in medicina e chirurgia
 
Home page

 

Prof. Franco Corno
Cell. +39 335 249789
f.corno@francocorno.it

Via Arnaldo da Brescia, 59
10134 Torino

Tel. +39 011 3176226
Fax +39 011 6635851